Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.

Per acconsentire all'uso dei cookie, clicca su "Accetto".

×

LA RIVOLUZIONE DEGLI ANNI NOVANTA

Si devono però aspettare altri anni, fino agli inizi degli anni Novanta, per assistere all'autentico salto qualitativo. L'occasione è offerta, come spesso succede, da un periodo di crisi. In questo caso del settore agricolo che impose di potenziare la produzione destinata all'utilizzo stradale.
La lavorazione delle cisterne per il mangime aveva sviluppato una notevole capacità delle maestranze nella saldatura dell'alluminio e questo ha consentito di rivoluzionare la produzione della Menci.

PROGETTI INNOVATIVI

La Menci ha continuato a crescere sviluppando la tecnologia della saldatura delle leghe leggere e nuovi progetti innovativi.
Successivamente dal 2001, soprattutto per rispondere alla richiesta dei alcuni clienti che volevano anche semirimorchi in acciaio per impieghi particolarmente gravosi, la produzione venne allargata anche a questo materiale ma limitandola solo ai semirimorchi ribaltabili.
Un settore dove la Menci è leader europeo nel range da 22 a 92 mc in tutte le possibili combinazioni.

CRESCITA

La crescita esponenziale della MENCI & C. Spa è avvenuta negli ultimi 10 anni, portandola ai vertici nazionali con 1.800 semirimorchi prodotti nell'anno.
Dal 2004 la Menci ha iniziato ad esportare i propri prodotti in tutto il mondo coprendo dapprima tutto il mercato europeo fino ad arrivare, negli ultimi anni, al mercato sudamericano.

SVILUPPO

La capacità di lavorare l'alluminio ha segnato lo sviluppo della Menci e ne ha caratterizzato l'evoluzione dell'offerta. Dalle cisterne ai ribaltabili cava-cantiere, l'impiego di leghe leggere è il marchio di fabbrica del costruttore toscano.

I NOSTRI NUMERI

Anche l'area produttiva ha visto un continuo sviluppo fino ad estendersi alla superficie attuale di 80.000 mq. di cui 26.000 interamente coperti.
Attualmente i dipendenti che affiancano il management sono 150.